Giuria 2023

Ciro D’Emilio – Regia

È nato a Pompei il 28 settembre 1986.

Dopo aver conseguito la laurea al DAMS dell’Università di Roma Tre, lavora come assistente alla regia per Stefano Sollima, Francesca Comencini, Claudio Cupellini. Ha realizzato diversi cortometraggi ottenendo consensi in tutto il mondo. Il suo corto, “Piove” (2017), ha partecipato a oltre 60 festival in tutto il mondo ricevendo diversi premi. Nel 2018 scrive e dirige il suo primo lungometraggio, “Un giorno all’improvviso”, in concorso nella sezione Orizzonti alla 75ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Nel 2022 dirige invece Guido Caprino in “Per niente al mondo”.

Per la televisione ha diretto insieme a Piero Messina e Stefano Lorenzi la fiction Mediaset “L’Ora – Inchiostro contro piombo” con Claudio Santamaria, andata in onda nell’estate 2022. Sempre in quell’anno dirige quattro episodi della serie tv “Suburræterna”, prodotta da Netflix e Cattleya, che espande l’universo di Suburra e prende vita dopo gli eventi dell’ultima stagione.

Ha fondato l’Accademia del Cinema Renoir, della quale è anche docente, e un importante evento cinematografico: il Pitch in the Day, il più grande speed date italiano dedicato ai giovani autori cinematografici emergenti.

Ha già vinto svariati premi in Italia e all’estero, come il Best European Short Award al West Hollywood International Film Festival, il Best Short On-line al FirstGlance Hollywood Film Festival, il premio Miglior Regia al Festival Videocorto Nettuno, il premio Miglior Sceneggiatura al Napoli Film Festival, il Premio Euroshort al SediciCorto Film Festival, il premio di miglior cortometraggio al Reale film Festival 2017.

Antonio Musarra – Storia

È nato a Genova il 22 aprile 1983.

È professore associato di Storia medievale presso La Sapienza Università di Roma. Laureato in Storia presso l’Università di Genova (2007) e in Scienze Religiose presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Genova-Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale (2012), diplomato in Archivistica, Paleografia e Diplomatica presso l’Archivio di Stato di Genova (2012), ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Scienze Storiche presso l’Università degli Studi di San Marino (2012) con una tesi sui rapporti politici, economici e culturali tra Genova e la Terrasanta nella seconda metà del XIII secolo. Ha svolto attività di ricerca e di docenza presso il fiorentino Centro Studi sul Rinascimento Italiano della Harvard University, l’Università degli Studi di Sassari, il SAGAS dell’Università di Firenze, La Sapienza Università di Romay. Le sue ricerche sono state incentrate sulla storia del Mediterraneo medievale, con particolare riguardo alla storia delle crociate e dell’Oriente latino, alla storia della navigazione e della guerra navale, alla storia del viaggio e del pellegrinaggio, alla storia del francescanesimo e del minoritismo e alla storia politica, economica e sociale delle città italiane nel Medioevo.

È socio ordinario cooptato della Società internazionale di Studi Francescani.

Attualmente collabora al progetto di scavo del Santo Sepolcro di Gerusalemme occupandosi delle testimonianze di pellegrinaggio.

Tra le sue pubblicazioni monografiche si segnalano: “Genova e il mare nel Medioevo” (Il Mulino, 2015); “In partibus Ultramaris. Genova, la crociata e la Terrasanta, secc. XII-XIII” (ISIME, 2017); “Acri 1291. La caduta degli Stati crociati” (il Mulino, 2017); “Il crepuscolo della crociata. L’Occidente e la perdita della Terrasanta” (il Mulino, 2018); “Processo a Colombo. Scoperta o sterminio?” (Edizioni La Vela, 2018) “1284. La battaglia della Meloria” (Laterza, 2018); “Il grande racconto delle crociate” (con Franco Cardini, Il Mulino, 2019); “Il Grifo e il Leone. Genova e Venezia in lotta per il Mediterraneo”, (Laterza, 2020); “Francesco, i Minori e la Terrasanta” (Edizioni La Vela, 2020); “Medioevo marinaro, prendere il mare nell’Italia medievale” (il Mulino, 2021); “Le crociate. L’idea, la storia, il mito”, (il Mulino, 2022);”1492. Diario del primo viaggio”, (Laterza, 2022); “Urbano II e l’Italia delle città. Riforma, crociata e spazi politici alla fine dell’XI secolo”, (Il Mulino, 2023).

Ha curato, altresì, con Marco Folin il volume “Multi-ethnic Cities in the Mediterranean World, vol. 1, Cultures and Practices of Coexistence, 13th-17th Centuries”, (Routledge, 2021).

Chiara Bertoglio – Musica

È nata a Torino il 31 gennaio 1983.

Suona e studia il pianoforte dall’età di tre anni. Si è diplomata sedicenne al Conservatorio di Torino (1999) con il massimo dei voti e la menzione d’onore e, sempre con lode, presso la Società Svizzera di Pedagogia Musicale (Diplome de virtuosité, 2001). È stata la più giovane donna diplomata presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia (2003), anche stavolta con lode. Nel 2004 ha ottenuto il prestigioso Diploma di Fellowship del Trinity College di Londra e il Master in “Culture Musicali del Novecento” dall’Università di Roma Tor Vergata. Ha studiato con Paul Badura Skoda, Sergio Perticaroli e Konstantin Bogino Ha seguito corsi anche con A. Lonquich, E. Henz-Diémand, A. Ciccolini, C. Zacharias, M. Voskressenskij, L. Fleisher.

Come musicologa ha ottenuto, ancora con lode, la Laurea Specialistica all’Università di Venezia Ca’ Foscari (2006) e, sotto la guida di Kenneth Hamilton, ha conseguito un PhD in Music Performance Practice presso l’Università di Birmingham in Inghilterra (2012). È anche laureata in teologia sistematica presso l’Università di Nottingham in Inghilterra e ha conseguito un Master Universitario di II livello in Storia del Pensiero Teologico, summa cum laude, presso l’Università di Roma Tor Vergata e il Pontificio Ateneo Sant’Anselmo.

Fra le sue pubblicazioni si annoverano libri sulla storia dell’interpretazione di Bach al pianoforte tramite l’analisi delle edizioni rivedute, sull’esecuzione di Mozart al pianoforte in relazione con gli stilemi operistici, sull’estetica della musica romantica tedesca confrontata con la letteratura contemporanea, sulla musica e sulle Riforme del Cinquecento, sulla teologia della musica.

Ha tenuto concerti in sale come la Carnegie Hall, il Concertgebouw di Amsterdam e l’Accademia di Santa Cecilia, e con orchestre e direttori di livello internazionale. Ha inciso numerosi Cd pubblicati da Brilliant, DaVinci Classics, Velut Luna.

È cofondatrice della Società Bachiana Italiana (JSBach.it) e membro del gruppo “Inkiostri” (www.inkiostri.net). 

È titolare della cattedra di Pianoforte Principale presso il Conservatorio di Cuneo e docente di teologia della musica presso le facoltà teologiche di Torino, Bologna e Firenze.

È giornalista pubblicista e scrive per quotidiani e riviste italiani e per riviste online in lingua inglese.

www.calendimaggiodiassisi.com si avvale dell'utilizzo di alcuni cookie per offrirti un'esperienza di navigazione migliore se vuoi saperne di più clicca qui [cliccando fuori da questo banner acconsenti all'uso dei cookie]